Le polemiche di questi giorni sul prete/teologo Padre Livio Fanzaga e ‘Radio Maria’ mi hanno incuriosito e ho provato a studiare meglio la vicenda. Intanto, ho consultato il curriculum di questo prete su Wikipedia. Leggo che veniva da una famiglia povera ed operaia, a Dalmine, e che tra i suoi maestri ebbe anche Don Milani (non certo un estremista di destra), da cui fu ‘affascinato’. Poi, leggo che durante l’Università a Milano visse le contestazioni studentesche con Mario Capanna e dimostrò varie volte contro la presenza USA in Vietnam. Poi andò missionario in Africa in una zona povera a prevalenza musulmana, e lì si ammalò di TBC, per cui fu fatto rientrare in Italia. Restò in una parrocchia a Milano fino al 1988, quando iniziò il suo lavoro come Direttore di ‘Radio Maria’, che fece crescere da piccola Radio di Oratorio, ad Erba, a mega-radio presente su 5 Continenti. Dico subito che non ho competenza nè tempo per approfondire gli aspetti ‘finanziari’ di questa radio, che dichiara di mantenersi con le offerte dei fedeli e di non ospitare messaggi pubblicitari.

Molto incuriosito, sono andato a sentirmi sul sito della radio alcune sue ‘catechesi’ ed alcune sue ‘Letture cristiane della cronaca e della storia’. In sintesi, ecco cosa non critico e cosa critico.

COSA NON CRITICO. E’ un prete cattolico, quindi è normale che creda non solo nell’esistenza di Dio e di Gesù Cristo, ma anche in quella del Diavolo (‘Satana’). In questi giorni, sta dicendo di nutrire molti dubbi sul governo Cinese circa l’origine e la diffusione dell’epidemia di Coronavirus. Dice che ‘spera di sbagliare’ (e che se sarà dimostrato che sbaglia, si correggerà) ma sospetta che i Cinesi possano essere implicati in qualche modo all’origine di questa storia (‘virus creato in laboratorio?’). In fondo, è la medesima posizione di importanti opinionisti che dichiarano di avere ‘molti dubbi’ sull’operato dei Cinesi. Ho sentito l’ottimo Sebastiano Barisoni, che non mi pare un estremista cattolico, esprimere più volte su Radio24 gli stessi sostanziali dubbi (‘perchè i Cinesi continuano a non permettere un’ispezione internazionale sui laboratori di Wuhan’? Perchè non chiariscono vari dettagli sull’inizio della pandemia? Etc etc etc). A questo punto, padre Livio Fanzaga aggiunge, di suo, che se fosse stato l’uomo a causare e diffondere questo virus, sarebbe stata un’azione eseguita ‘sotto l’influsso del diavolo’, che secondo lui vuole notoriamente il male dell’uomo. Un’azione eseguita anche allo scopo di imporre un regime autoritario mondiale, un po’ come quello presente in Cina, in cui non solo il cristianesimo, ma anche la stessa democrazia, vengono progressivamente eliminati. E allora? E’ l’opinione di un prete cattolico. A chi può nuocere? Chi può ‘terrorizzare’?
Il Governo Cinese? Non credo proprio. Oltretutto, gli ho sentito dire che questo virus è ‘pericolosissimo’, che bisogna ‘pregare perchè la pandemia finisca presto’, e che è necessario rispettare rigorosamente tutte le norme di sicurezza (‘distanziamento e mascherina’). Insomma, non ho trovato elementi di ‘negazionismo’ o di ‘no masking’.

Non gli rimprovero, inoltre, le preoccupazioni per il progressivo calo delle ‘vocazioni’ e del cattolicesimo, in generale, in molti paesi occidentali (chiese sempre più vuote, ateismo crescente, etc). Che dovrebbe dire? Essere contento? Peraltro, non possiamo trascurare il fatto che molti elementi della nostra cultura e civiltà occidentale (democrazia, rispetto per gli altri, etc) nascono da una radice storica ‘ebraico-cristiana’ che nel bene o nel male ha influenzato lo spirito dell’Europa per secoli. Certo, ci sono stati errori e soprattutto orrori commessi dall’Istituzione Chiesa in questi secoli, e anche ai giorni nostri. Tuttavia, la radice profonda di una religione secondo la quale il figlio di Dio viene in terra a predicare il rispetto e l’amore per gli altri, inclusi i ‘nemici’, e poi muore in croce perdonando i suoi assassini, non può non aver influito nell’intimo delle coscienze di milioni di uomini per secoli, con conseguenze sulla cultura occidentale, anche ‘laica’, in termini di libertà e rispetto reciproco delle persone e dei diritti umani. Quindi, come non comprendere le preoccupazioni di un prete per il progressivo calo delle vocazioni e lo svuotamento delle chiese nel mondo occidentale?

COSA CRITICO. Non critico certo il fatto che lui creda fermamente alle apparizioni della Madonna ai veggenti di Medjugorie. Ciascun credente è libero di credere alle apparizioni che vuole. Ma mi pare eccessivo che lui affermi continuamente ‘La Madonna dice che… La Madonna dice che… etc etc’. No. La realtà è che ‘i veggenti di Medjugorie dicono che la Madonna ha detto loro che…  etc etc’. Non è una differenza da poco. Devo dire, tuttavia, che leggendo il contenuto di alcuni ‘messaggi’ che i veggenti dicono di avere avuto dalla Madonna, ho trovato essenzialmente inviti alla preghiera, e non affermazioni di natura ‘settaria’ o incoerenti con la fede cristiana. Ma, di nuovo, vista la potenza mediatica di Radio Maria, forse sarebbe opportuna una posizione più equilibrata: non è la Madonna che ‘ha detto’, ma sono i veggenti che ‘hanno detto che la Madonna ha detto loro’.

Infine, da ‘anti Trumpiano’, critico una sua posizione politica piuttosto schierata pro-Trump. Lui la giustifica dicendo che Trump non ha mai fatto guerre, e che Biden sarebbe favorevole all’aborto ‘anche al settimo mese di gravidanza’ e appoggia le ‘famiglie gay’. Capisco che un cattolico possa essere perplesso su questi aspetti, ma non credo che Trump abbia la coscienza del tutto pulita (omicidio premeditato di un certo generale Iraniano, etc etc), e d’altra parte la sua posizione sui cambiamenti climatici credo sia foriera di danni importanti anche sulla salute e la stessa vita di molti. Anche qui, una posizione più equilibrata sarebbe auspicabile.

Insomma, non mi sento di ‘sparare addosso’ a questo prete/teologo e alla radio che dirige, anche se non condivido e critico, pur da cattolico, alcune sue posizioni politiche. La funzione di una radio come quella dovrebbe essere quella di diffondere messaggi essenzialmente di pace, amore e preghiera. Mi piacerebbe sentire una posizione ufficiale di Papa Francesco su questa vicenda.

RISPONDI

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui